Territorio

(Il corpo come territorio)

{cliccate sulle immagini per ingrandirle e scorrerle}

Un progetto molto importante, direi fondamentale, questo del Corpo come Territorio abitato. Nato dal romanzo inedito Persone Sdraiate, dove come nel video di Just dei Radiohead, senza che tuttavia nessuno sussurri nulla nell’orecchio di nessuno, le persone iniziano a sdraiarsi a terra e ben presto le autorità decidono di trasportarle nella periferia industriale abbandonata nel tentativo di nasconderle e mantenere la città pulita.

Sacro su sacro

È in questo contesto che Clelia inizia a inviare foto del suo corpo al protagonista, lo fa avvicinando molto il telefono alla pelle in modo che l’anatomia diventi una geografia e il suo corpo prenda la forma di un territorio.

È un tentativo di portare il corpo al sacro, corpo umano che vive su corpo celeste, il pianeta, la Terra, sacro su sacro, un luogo dove l’elisione, la scissione, la separazione e la violenza della censura non hanno senso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: